SPERANZA

 

 

Illusione di un amore sincero,

reso ora fatuo da un rituale di monotonia,

si specchiano

in una fantasmagorica immagine di tempi lontani,

in un evanescente ricordo di felicitÓ.

 

Parole tristi, ma false,

unite da un sottile velo di pianto

in una quiete angosciante,

in un turbinio di silenzio,

in uno scenario cupo e desolante,

svelano la pochezza di un amore immaturo,

ma giÓ consumato.

Paolo Mannoni

torna alla radice